01.05.2013   

 

 

 

Egidia Beretta Arrigoni, madre di Vittorio, sulla cittadinanza onoraria A Shimon Peres

 

Post di Gigi Fioravanti

 

ASSISI- Cittadinanza onoraria a Shimon
Peres.


Nella Cittࠤella Pace?

Durante lॲazione 鯭bo fuso鬠presidente israeliano Shimon Peres hadichiarato: ൮a guerra necessaria e giusta [e otterremo la nostra vittoria ci sarࠬa pace좲>
Rimbomberanno i sacri
muri delle urla di terrore e di dolore

dei feriti e dei morti di Piombo Fuso?
Risuoneranno le pagine nocive,

imbrattate di sangue,
impregnate di fosforo bianco,

taglienti di schegge d'esplosivo

di "Gaza restiamo Umani"?


Egidia Beretta

"Shalom! Chiarissimo presidente, con senso di deferenza mi sono rivolto a lei tramite questa parola cos젤ensa di significato, nella quale riconosco un bene prezioso custodito dalla vostra plurimillenaria tradizione": 蠳tato questo il saluto del custode del Sacro convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, a Shimon Peres, che stamani ha ricevuto la cittadinanza onoraria della citt࠰er la pace.

"Francesco - ha aggiunto fra l'altro il religioso 蠵n uomo che ha vissuto la parola 'Pace' come un evento, un evento che accade nel cuore, un evento che si traduce in opere". "Nel ricordare con ammirazione le azioni che lei ha compiuto a favore della riconciliazione tra i popoli - ha detto ancora il padre custode - riconosciamo la profonda sintonia con Francesco e con lo 'spirito di Assisi', attraverso il quale continuiamo l'opera di pace del Poverello di Assisi".

Prima dell'inizio della cerimonia, Peres si 蠦ermato in raccoglimento davanti all'altare della Basilica Superiore di San Francesco. Il presidente 蠳tato accolto dal custode del Sacro convento, padre Mauro Gambetti, dalla comunitࠦrancescana conventuale, dal vescovo di Assisi, Mons. Domenico Sorrentino, dal sindaco della citt༯b>, Claudio Ricci, e dall'assessore regionale Fabrizio Bracco. Peres si 蠳uccessivamente intrattenuto nel Sacro convento per un breve momento conviviale. (ANSA)

 

Di quali opere pace si 蠦atto e si fa operatore Shimon Peres? L㣵pazione israeliana dei Territori Palestinesi che dura da 46 anni, in spregio alla risoluzione 242 dell il muro dellࡲtheid che li recinge come carcerati e per di pi㯳truito non sulla Linea Verde, ma in gran parte sul territorio palestinesi, illegale e illegittimo secondo la sentenza della Corte Internazionale dell须 lustizia nella distribuzione dell㱵a per cui gli israeliani usufruiscono di acqua cinque volte di pi䥩 palestinesi; le colonie, tutte illegali e illegittime: secondo gli ultimi dati del rapporto pubblicato dal Centro di Ricerca Applicata di Gerusalemme (ARIJ) il 24 marzo 2013, negli ultimi vent'anni l'area annessa dalle colonie israeliane 蠍 aumentata del 182% (dai 69 km䥬 1990 ai 194.7 km䥬 2012); la crescita della popolazione israeliana residente nelle colonie 蠰assata dai 240.000 del 1990 ai 656.000 del 2012 (gli insediamenti sono causa di serie di violazioni dei diritti umani dei palestinesi, tra cui il diritto a essere liberi dalla discriminazione e quello a un adeguato standard di vita೥condo quanto da tempo denuncia Amnesty International); la demolizione delle case dei palestinesi: dal 1967 ne sono state abbattute 26.000; le detenzioni amministrative e le torture dei prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane; i checkpoint che umiliano quotidianamente i palestinesi nella loro stessa terra e rende amara la loro vita; lలopriazione totale di Gerusalemme; l㳥dio per terra, per mare e per cielo di Gaza come se i suoi abitanti fossero tutti appestati: i crimini di guerra compiuti durante lॲazione Piombo Fuso (vedi Rapporto Goldstone): sono queste opere di pace, signor sindaco, padre reverendo? E questa la pace che ha cittadinanza d'onore per voi?

gigifioravanti

 

Hit Counter